Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Matrimonio ebraico

ebraicoPochi giorni prima del matrimonio la futura sposa fa un bagno rituale (mikveh) immergendosi in una vasca di acqua piovana per purificarsi. Prima della cerimonia, lo sposo va nella stanza della sposa per vederla prima che si copra il viso col velo. La cerimonia è celebrata di fronte al rabbino. I fidanzati sono posti sotto un baldacchino, simbolo del focolare. Gli sposi vengono accompagnati con danze e canti, che continuano durante il banchetto e per i sette giorni seguenti. Le benedizioni nuziali sono recitate su di un bicchiere di vino consegnato ai genitori della coppia, perché lo diano ai rispettivi figli. Durante la cerimonia viene letta la ketubah, un contratto nuziale che regolamenta i reciprochi obblighi economici, sociali e coniugali. Poi lo sposo porge un anello alla sposa alla presenza di due testimoni. La cerimonia termina con lo sposo che infrange un bicchiere, per ricordare la distruzione del tempio di Gerusalemme. Una credenza popolare dice che lo sposo che non riesca a rompere il bicchiere al primo colpo sarà dominato dalla moglie. Dopo la cerimonia nuziale, gli sposi sono considerati come rinati e tutti i loro precedenti peccati sono perdonati.